Chi siamo

 

Margot Project è una associazione nata a Perugia nel gennaio 2013 con sede presso la Libertas Perugia. Da quando si è costituita, si occupa di violenza di genere anche se lo statuto prevede la possibilità che i soci si impegnino in temi più ampi, che afferiscano alla tutela dei diritti umani e alla sicurezza.

I Margot girl 1 littlesoci
L’associazione è costituita perlopiù da professionisti che, nel loro percorso di lavoro o di vita si sono confrontati con la violenza di genere e che prestano la loro opera sotto forma di volontariato.

Lo scopo
L’associazione si è costituita allo scopo di mettere insieme le diverse esperienze professionali e le diverse competenze al fine di raggiungere lo stesso obiettivo: contribuire a creare una diversa cultura “di genere”.

Prima di Margot
Margot è nata dall’unione di due gruppi che già lavorano separatamente su temi analoghi.

Il primo formato da Vanna Ugolini, Massimo Pici e Pasquale Rossi, supportati dal Siulp (Sindacato autonomo di polizia) nel 2011 ha prodotto un’inchiesta sul tema dello spaccio a Perugia, analizzando il fenomeno in maniera più complessa e completa di quanto era stato fatto fino a quel momento.
L’inchiesta si è rivelata essere il primo sasso lanciato nello stagno dell’immobilismo e della polemica cittadina, che, a quel tempo, era solo conflittuale e non costruttiva e che ha poi prodotto una discussione ampia sul tema ed è riuscita a stimolare anche tutti gli interventi che sono stati attuati e quelli che saranno messi in atto nei prossimi mesi.

L’altro gruppo, costituto da Angelo Biondo, Valentino Maestrini, Mario Benedetti, Marco Lalli, Monica Bordoni, (che è stata la prima presidente di Margot) era costituito da esperti di protezione personale, oltre che, in gran parte, professionisti della sicurezza, che avevano ideato e realizzato un corso teorico e pratico di protezione personale che può essere calibrato a seconda del pubblico a cui è rivolto; ad esempio donne vittime di violenza od operatori delle forze dell’ordine.

Associazione culturale sportiva Libertas Margot Projet
Codice Fiscale 94145070549
sede: Via del Tabacchificio, 21
Perugia – Italia

I due gruppi si sono uniti nel 2013, formando l’associazione Margot e avvalendosi successivamente di altre collaborazioni e professionalità: Roberto Carlotti istruttore di difesa personale, Ippolita Degli Oddi docente, Emanuele Florindi avvocato, Benedetta Gubbiotti studentessa,  Lucia Magionami psicologa, Chiara Meloni attrice, Maria Elena Rossler psicologa. Roberto J. Peppoloni da subito ha curato logo e sito web www.margotproject.org

Formazione
Il gruppo costituitosi ha fatto riferimento, per la propria formazione personale, alla professoressa Annamaria Giannini, docente di Psicologia presso l’Università “Sapienza” di Roma, e ha iniziato fin da subito una collaborazione col Ministero dell’Interno con la creazione del corso “Open Minds” atto alla formazione e sensibilizzazione del personale.
Il gruppo ha usufruito, a seconda dei progetti realizzati, della professionalità di persone che si sono rese disponibili a fornire la loro consulenza, come il procuratore della Repubblica di Forlì, Sergio Sottani.

Filosofia del lavoro
La caratteristica principale dell’associazione è stato il “fare”. Per quanto riguarda il lavoro sulla violenza di genere l’intento di tutti i soci è stato quello di andare oltre il grido d’allarme, la raccolta di dati, la contabilità delle morti per mettere in atto progetti che cominciassero a dare risposte al problema.

Margot Project è associata alla Libertas in particolare per quanto afferisce ai corsi di protezione personale e a Prometheus, associazione che unisce tutti i sindacati di polizia dell’Umbria per quanto concerne la formazione delle forze dell’ordine.

L’associazione è attiva e sta mettendo in atto una serie di progetti e iniziative.


 

Curricula Vitae

Ippolita Degli Oddi CV

Benedetta Gubbiotti CV

Emanuele Florindi CV

 

Chiara Meloni CV

Lucia Magionami CV

Maria Elena Rossler CV

Francesco Saverio Romei CV

Vanna Ugolini CV

Compagnia Degli Gnomi – presentazione

 Posted by at 15:50