Apr 152019
 

Da “Umbria24”. 15.02.2019

Processo con rito abbreviato davanti al giudice di Perugia. Solo pochi giorni fa l’imputato è tornato libero.
Un uomo è stato condannato dal gup di Perugia Valerio D’Andria a quattro anni di reclusione per aver abusato sessualmente della nipotina. Il processo contro lo zio imputato si è svolto stamani a porte chiuse con rito abbreviato. La pubblica accusa è stata rappresentata in aula dal pm Laura Reale che ha ereditato il fascicolo dal collega Michele Adragna. Secondo la ricostruzione lo zio, nel 2015, ha molestato la piccola in più occasioni approfittando dei momenti in cui rimaneva solo con lei. La scelta del rito ha consentito all’imputato di beneficiare dello sconto di un terzo della pena. Nel corso delle perquisizioni, avvenute nel 2017 nel Folignate, venne sequestrato all’uomo materiale pedopornografico e per questa ragione il fascicolo è stato trasmesso al distretto di Perugia: l’uomo (difeso dall’avvocato Gianni Zurino) è tornato libero pochi giorni fa dopo un periodo di arresti domiciliari.

Sorry, the comment form is closed at this time.