Apr 142020
 

Da “La Stampa”. 03.04.2020

L’uomo, un 38enne italiano, ha insultato i poliziotti che, a fatica, lo hanno ammanettato

TORINO. Brandendo una pentola d’acciaio, si è scagliato contro la compagna incinta e l’ha colpita ripetutamente sulla testa. L’uomo, un italiano di 38 anni, è stato arrestato dalla polizia a Torino, nel quartiere Barriera di Milano, per maltrattamenti in famiglia.

A chiamare i soccorsi sono stati i vicini di casa della coppia, allarmati per le urla e le richieste di aiuto che provenivano dall’appartamento. Al loro arrivo, gli agenti delle Volanti hanno trovato l’alloggio a soqquadro, con mobili e sedie ribaltati. L’uomo ha continuato a insultare e inveire contro la compagna, nonostante la presenza delle forze dell’ordine. Ai poliziotti, la donna ha raccontato anni di umiliazioni, maltrattamenti e violenze. Nella lite, la vittima ha riportato una ferita alla nuca e diverse contusioni.

https://www.lastampa.it/torino/2020/04/03/news/torino-ferisce-a-colpi-di-padella-la-compagna-incinta-arrestato-1.38674435?fbclid=IwAR1FV-4MIbZttOeNIe723zkctFL0rVxkYcd3L_9-6ZlbYlMI3aEVGxq1_bQ

Sorry, the comment form is closed at this time.